Ansia da separazione: il rimedio omeopatico per eccellenza è l’Ignatia

La caratteristica principale del disturbo d’ansia da separazione, che sia un bambino o un adulto, è proprio l’ansia eccessiva quando ci si sta separando da qualcuno della famiglia a cui si è profondamente legati ( nel bambino di solito è la figura materna..).

Nei bambini il disturbo d’ansia da separazione di solito compare nei primi sei anni di vita.

Nei bambini finchè c’è la presenza del genitore o comunque della figura di riferimento, di solito assumono un comportamento normale, manifestano invece eccessiva ansia nel momento in cui intuiscono che saranno separati per qualsiasi motivo.

Le loro paure sono surreali ma persistenti, idealizzano eventi catastrofici che li portino a separarsi per sempre dal loro punto di riferimento.

Nel disturbo d’ ansia di separazione i bambini temono di essere uccisi o rapiti o addirittura di avere qualche incidente o malattia se solo il genitore si allontana, o al contrario ipotizzano che possa succedere qualcosa ai loro genitori da cui si sta separando anche se solo momentaneamente.

I bambini non vogliono rimanere da soli neanche per qualche minuto.Non vogliono andare a scuola in quanto ciò comporterebbe il lasciare la madre o comunque la figura principale di attaccamento.Di solito evitano di rimanere soli anche per pochi minuti. Possono manifestare un’intensa riluttanza ad andare a scuola, in quanto ciò comporta un distacco dalla madre o, più in generale, dalla figura primaria di attaccamento.

I bambini che soffrono di ansia da separazione non vogliono andare a letto e fanno capricci affinchè qualcuno non rimanga a dormire con loro. I sintomi non sono solo psichici ma possono diventare patologici, manifestando mal di testa, vomito, mal di stomaco e dolori addominali.

A scuola o all’ asilo si rattristano e chiedono in continuazione del loro genitore.

Il disturbo d’ansia da separazione non colpisce solo i bambini ma anche gli adulti. La morte di un parente o di un anomale domestico, un malattia, un cambiamento in circostanze della vita in generale, un immigrazione o anche un semplice trasloco possono creare questo disturbo.

Questo particolare stato d’animo affinchè si definisca patologico deve durare almeno 4 settimane e causare disagio clinico significativo o compromissione comportamentale a livello sociale, scolastico, lavorativo e tutto ciò che riguarda la vita in generale.

Sia i bambini che gli adulti affetti da ansia da separazione sono spesso visti come soggetti intrusivi e bisognosi di continue attenzioni. Per un genitore le eccessive richieste da parte del bambino possono diventare quasi frustranti e portano a conflittualità all’ interno della famiglia stessa.

Nei bambini, ma anche negli adulti tutto ciò può evolversi in attacchi di panico, agorafobia o un vero e proprio disturbo di personalità. Ciò si traduce in relazioni affettive caratterizzate da forte dipendenza.

Il disturbo d’ansia da separazione viene efficacemente trattato con un supporto psicoterapeutico cognitivo comportamentale, anche di breve durata ma che coinvolge tutti i familiari

Non incorrete in psicofarmaci tantomeno in ansiolitici che inducono dipendenza ed assuefazione. Possono essere utili in questa fase i rimedi omeopatici, sia nei bambini che negli adulti. Il rimedio omeopatico per eccellenza è l’Ignatia amara 5 ch granuli.

Psicologo clinico Matteo Pio Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *